SCRIVERE UN ATTO E’ COMUNICAZIONE: GUIDA IN 6 PASSI PER UNA SCRITTURA PERSUASIVA

SCRIVERE E' COMUNICARE!

Su questo penso che tutti ci troveremo d'accordo e da qui propongo di partire assieme per compiere un percorso in 6 passi che vuole esaminare come le regole della comunicazione si possono applicare anche alla scrittura professionale (il copywriting) e quindi anche alla redazione di atti giudiziari.

Si, avete sentito bene: anche l'impostazione di una causa può essere tecnicamente gestito attraverso il metodo e, pertanto, con una comunicazione che, essendo relazione fra soggetti, tiene conto delle dei principi della psicologia.

Per un approccio base si può partire dagli studi di Robert Cialdini, uno psicologo noto a livello internazionale per essere uno dei principali studiosi della psicologia sociale della persuasione. Con questi intenti si possono quindi utilizzare i processi cognitivi e relazionali della persuasione interpersonale.

5 SEMPLICI MODI PER APRIRE IL TUO ATTO IN MODO ESPLOSIVO

INIZIARE BENE UN ATTO E' COME ESSERE A META' DELL'OPERA

5 SEMPLICI MODI PER APRIRE IL TUO IN MODO ESPLOSIVO

QUAL'E' LA SECONDA PARTE PIU' IMPORTANTE DEL TUO ARTICOLO DOPO IL TITOLO?

Grandi scrittori spesso trascorrono una settimana intera per le prime 50 parole di un articolo – ovvero per il titolo ed il paragrafo di apertura.
 

Lo stesso vale quando fai l'avvocato e devi scrivere atti giudiziari capaci di vincere le cause.

Provate infatti a immaginare come si resteresti deluso se riuscissi nella preparazione di un titolo killer per il tuo atto, solo per perdere i lettori con un'apertura che non riuscì a cogliere il momento. Un grande titolo mescolato con un apertura mediocre è come invitare qualcuno in casa tua, solo per sbattergli la porta in faccia quando sta per entrare.

SCRIVERE PER COMUNICARE: COME EVITARE CHE IL TITOLO SIA UN ERRORE

COME EVITARE IL TITOLO SBAGLIATO

Sembrerà strano ma scrivere per un giornale o per il web ha spesso molte somiglianze con lo scrivere atti giudiziari: bisogna essere sintetici, incisivi e sapere attrarre l’attenzione sulle cose importanti. Per questo abbiamo trovato interessante prendere spunto da un famoso blogger americano per scoprire come evitare errori nel formulare il titolo di quello che potrebbe essre il paragrafo di un vostro atto da depositare in giudizio. Vediamolo assieme.

Il sistema giusto per evitare un titolo che non funziona di Brian Clark 

L’altro giorno, abbiamo pubblicato un titolo che non ha funzionato.

Succede a tutti, anche a quelli di noi che ritengono la scrittura di un buon titolo una priorità di livello 1. In questo articolo, vi mostrerò un modo per evitare un titolo che non funziona quando si utilizza uno dei formati più potente. Sto parlando della "domanda" nel titolo. 

ATTI VINCENTI CON UNA COMUNICAZIONE EFFICACE

GUIDA IN 5 PASSI PER DARE PERSONALITA’ AI TUOI ATTI

Scopri il tuo valore aggiunto per una comunicazione efficace.

È importante ricordare che non si può non comunicare e solo l’effetto e la qualità della comunicazione dipendono dalle persone.

Questo fa conseguire che ogni comportamento è comunicazione, ed anche senza parlare si trasmette un messaggio e questo genererà comunque una reazione nel soggetto ricevente.


Per questo motivo solo usando il percorso corretto si ottiene sempre il miglior risultato dalla propria comunicazione, ovvero solo quando usi il metodo corretto ottieni il risultato che volevi, che per questo motivo dipende solo da Te.

Questo vale anche quando si scrive un atto per una causa e, in ragione di quello che si è trasmesso al lettore, da ciò dipende il vincere o perdere la causa stessa.

VUOI UN AVVOCATO CHE TENGA AL RISULTATO QUANTO TE??

VUOI ANCHE UN AVVOCATO CHE NON TI COSTI DI PIU’ DI QUANTO INCASSI?

SE LA RISPOSTA E’ UN BEL SI’ ALLORA TI SERVE IL "PATTO DI QUOTA LITE".

VEDIAMO ASSIEME PERCHE’ CONVIENE.

Innazitutto pensiamo a cosa accade nella maggioranza dei casi. Ora, se ci guardiamo attorno, è sempre più facile vedere persone che devono affrontare la scelta di perdere i propri soldi o combattere: l’alternativa quindi è fra abbandonare il proprio credito oppure affrontare il ricorso alla giustizia, ovvero andare in Tribunale con i tempi e i rischi che conosciamo.

A questo punto, spesso, si resta inerti e si sopportano perdite inaccettabili perché magari non si sa come organizzare la propria difesa, perché si teme di non poterne reggere il costo o non si sa quanto a lungo si riuscirà a sostenerlo.

Tutto questo può accadere se non ci si è informati, se non si sa ancora che c’è una soluzione che permette di affrontare una causa senza rischi, senza incertezze. Quale?

COME PORTARE IL GIUDICE A LEGGERVI DAVVERO.

UNA GUIDA PER FAR ANDARE OLTRE I TITOLI:  COME OTTENERE CHE IL GIUDICE NON PERDA NEMMENO UNA PAROLA DEI VOSTRI ATTI.

Se si sta scrivendo il primo atto di una causa o semplicemente si sta chiudendo una memoria conclusionale, la creazione di titoli magnetici che catturano l'attenzione del Giudice è tutto.

 

Avere dei titoli interessanti su ogni paragrafo però non basta!

Una volta che avete l'attenzione del lettore, avete bisogno che legga ogni parola che scrivete.

Avete bisogno di un testo fatto da un'apertura con un titolo allettante e frasi su frasi che stuzzichino gli appetiti e le curiosità dei vostri Giudici, la cui attenzione deve essere via via incentivata.

Più facile a dirsi che a farsi, giusto?

Bene ecco un tutorial passo passo su come fare:

 

QUALI SONO I 6 INGREDIENTI PER UN ATTO VINCENTE??

PERCHE’ ALCUNE IDEE NASCONO VINCENTI E ALTRE NO?

Ci sono progetti e messaggi che diventano realtà condivise da tutti ed altri, magari con aspetti comunque interessanti, che scompaiono dalla memoria dopo pochi giorni o settimane.

Per questo motivo "vincente" ed  "efficace" sono sempre più spesso abbinati a "che non si dimentica o abbandona facilmente", questo soprattutto soprattutto con riferimento ai modi di dire, ai messaggi, alle idee.

Quindi si potrebbe dire che una comunicazione è efficace quando resta nella memoria del soggetto che la riceve. Un’idea vince se buca il muro dell’oblio! Questo vale anche nel modo degli avvocati e dei tribunali: in ogni causa si cerca di trasmettere un messaggio e convincere chi legge (il Giudice) che si tratta del messaggio vincente. Il sistema giusto è quello di NON FAR PIU’ DIMENTICARE al Giudice la propria tesi difensiva; MA COME SI FA??

Heracliaweb

Get Adobe Flash player