5 SEGRETI PER UN LEGAL BLOG DI SUCCESSO

GLI INGREDIENTI DEL VERO BLOGGING?

SONO CREATIVITA' E CONSISTENZA

Avete aperto un legal blog?

Se la risposta è no, allora è il momento di provarci.

Secondo ABA Journal, ci sono più di 3000 blog giuridici là fuori nel cyberspazio, in USA. Alcuni sono abbastanza buoni per una citazione, altri no.
Se stai litigando con il tuo legal blog, considera questo: come si dice anche per il tradizionale scrivere giuridico, il blogging richiede creatività e consistenza.

Ecco i cinque segreti per un legal blog di successo.

1. Siate realisti.

In generale, i blogger iniziano con la speranza di generare un sacco di nuove iniziative. Ma la verità è che ci vuole un duro lavoro per rendere un blog visibile tra migliaia di altri. Ottenere nuovi business e promuovere lo studio sono buoni motivi per iniziare, ma un blogging di successo che ce la fa per un certo periodo di tempo, richiede anche un altro motivo.

Gli avvocati dovrebbero avere un legal blog perché vogliono farlo. Il Blog è per scrivere! Pensaci. Trascorrere 10 minuti per scrivere un post del blog su un recente caso può essere molto piacevole – anche terapeutico – dopo aver trascorso ore  in riunioni o su di un contratto.

2. Siate coerenti.

Una volta che il blog è lanciato, gli avvocati devono inviare gli articoli regolarmente – quasi ogni giorno! Le pubblicazioni consistenti aiuteranno i legal blogger a sviluppare un seguito. Quando un blog diventa inattivo, scivola fuori dalla mente dei lettori quasi in una notte.

3. Individuate il vostro target di utenza.

I legal blogger  tendono a orientare i loro contenuti verso gruppi di lettori specifici. Essi identificare questi gruppi analizzando i commenti dei lettori e il tracking del traffico del proprio sito. Commenti e link in ingresso generalmente riflettono il pubblico di un blog, dando all'autore una percezione di chi sta leggendo il post.

Tenete a mente che una volta che il blog ha un seguito, molti lettori censiranno nei loro bookmark i post del blog e li inseriranno nei propri RSS – per riceverli via e-mail – piuttosto che visitare il sito. Contenuti consistenti e costanti mantengono interessati i lettori, impedendo loro di cancellarsi dal feed RSS.

Ulteriori informazioni su come monitorare le statistiche del sito: visite, pagine viste, syndication e così via. Questa informazione indica la dimensione del pubblico e i post più popolari del legal blog. L'autore può utilizzare queste informazioni per personalizzare i messaggi futuri e per soddisfare gli interessi dei lettori.

4. Pubblicità.

Trova il nome del blog lì fuori. Se il tuo studio o società ti permette di farlo, metti un link al tuo blog sul suo sito Web principale. Trova i blog su temi simili o blog di colleghi e conoscenti, quindi offri loro collegamenti di scambio. Incorpora un link al tuo legal blog nel blocco firma dei messaggi di posta elettronica.

5. Siate personali.

I post devono essere di facile lettura e parlare di qualcosa di personale.Gli scrittori di legal blog dovrebbero usare uno stile da colloquio  informale. Tenere frasi e paragrafi brevi, e considerare la scrittura in prima persona. E non usare termini tipici del diritto come "norma" o "segnatamente". Un blog dovrebbe mostrare la personalità dell'avvocato – quindi, è anche bene essere divertente.

Proprio come una campagna di social marketing dei media, il legal blogging di successo non avverrà da un giorno all'altro. Ci vuole impegno e diligenza per fare un di legal blog l'occasione di un vero contatto con i lettori.

E ricordate, il blogging deve essere un piacere – non un dolore.

Un blogger felice è un blogger di successo!

Andreè Moreau

Leave a Reply

*

Comment moderation is enabled. Your comment may take some time to appear.

Heracliaweb

Get Adobe Flash player