BROCHURE E LEGAL MARKETING

BROCHURE PER LO STUDIO? NO, GRAZIE!

Gli opuscoli, le brochure o i depliant  sono un male per il marketing dello studio legale, e questo per tre ragioni:

1) Molto spesso le brochure parlano solo di Te e del Tuo studio legale.

Saranno anche belle ma non parlano del cliente e delle sue esigenze. Ogni volta che si parla di Te o del Tuo studio legale con un cliente, Tu perdi.

I problemi e la vita del cliente sono sempre la cosa più importante nella mente dei clienti stessi. Per questa ragione, ogni attività di legal marketing dello studio dovrebbe essere incentrata esclusivamente sulle esigenze del cliente.

2) Le brochure non vendono.

LE 10 REGOLE DEL LEGAL MARKETING

COSA SIGNIFICA MARKETING IN AVVOCATESE?

La competizione aumenta anche nel mondo forense e non tutti gli avvocati ne capiscono la portata. Arriva il momento in cui bisogna guardarsi attorno e scoprire come sono cambiate le regole del gioco. Non sempre è facile.

A volte però basta poco per dire tutto. Matthew Homann c'è riuscito con questa brevissima, ma chiarissima presentazione delle 10 regole fondamentali del legal marketing.

Prima regola

"Il mio avvocato può colpire più forte del tuo" non è una strategia.

"Il mio avvocato sarà attivo prima del tuo" è una buona strategia.

Seconda regola

Goggle dice che lì fuori trovo 200.000 studi legali. Qual'era il tuo?

————————————————————————————-

Vuoi saperne di più?

Vedi qui sotto le altre otto.

TATTICHE PER OTTENERE NUOVI CLIENTI

COME AGGANCIARE UN CLIENTE?

Quali sono le migliori tattiche? Passaparola o incontri dal vivo?

Un recente studio dimostra che la prima attività di sviluppo del business, e quella con il maggior impatto, è fatta di passaparola seguiti da un programma di incontri dal vivo.

Le attività curriculari, capaci di dare referenza, vengono solo in secondo piano, ma sono comunque efficaci.

Ad esempio:

  • Essere citato come un esperto di mezzi dai comunicazione
  • Parlare in piccoli seminari di formazione professionale
  • L'avere svolto attività professionale presso uno studio ben quotato
  • Scrivere articoli che danno referenza (da opinionist) e/o pubblicazioni su testi della stampa specializzata

3 SUGGERIMENTI PER GESTIRE IL RIFIUTO DEL CLIENTE

COME INGOIARE IL TUO ORGOGLIO E AFFRONTARE IL CLIENTE CHE TI RESPINGE

Non c’è dubbio. IL RIFIUTO INFASTIDISCE!

Eppure, il sentire che un cliente ha scelto di assumere qualcun altro può essere un’esperienza che ti apre gli occhi.

Si può sempre imparare da un rifiuto!

Come?

Ecco tre consigli per trasformare il rifiuto in un’opportunità di utile apprendimento.

1. Nonostante il rifiuto, continuare a perseguire il rapporto con il cliente.

Solo perché il tuo possibile cliente decide di non assumerti come difensore non significa che non gli piaci. E, inoltre, non significa che non si incontreranno di nuovo con te.

TWITTER: 7 PASSI PER AIUTARE IL LEGAL MARKETING

I social network ci hanno cambiato la vita. E non è finita. Se non si comprende che il cambiamento è diventato uno stato resteremo nel giurassico. Questo vale anche nl legal marketing e, forse, twitter è il social network che in europa ha ancora più potenzialità di crescita.

Proprio pensando ad un fenomeno che va capito nella sua evoluzione, abbiamo pensato di proporre ai non nativi digitali una guida a twitter in soli 7 passi. O meglio. come usare twitter nel modo giusto per incrementare il Tuo legal marketing.
 

TI INTERESSA IL PUNTO DI VISTA DEL TUO BUSINESS?

VUOI SAPERE QUELLO CHE PIACE E NON PIACE AI CLIENTI?

Opportunità di lavoro legale per le piccoli e medi studi legali associati esistono anche in questo momento economico: in realtà, forse, quello che conta di più è la capacità di questi ultimi di essere molto competitivi con i costi spropositati delle gradi associazioni professionali.

Un'indagine del General Counsel americano, pubblicata nel numero di agosto 2010, raccoglie le indicazioni di cosa alle società (clienti corporate) non piace dei loro studi legali.

Ecco il punto di vista del cliente aziendale medio.

Quello che non piace al cliente aziendale:

  • La mancata comprensione della sua attività (solo il 41% dei clienti ", dice che gli studi legali capiscono il suo business");

91 TESI PER UN MARKETING ALTERNATIVO

ECCO UN MODO DIVERSO PER AFFRONTARE LA MORTE DEL MARKETING TRADIZIONALE

Si perchè il web ha travolto tutto quello che è venuto prima: infatti, come si spiega alla tesi n. 43, se pensate che vendere il vostro servizio su internet non fa per voi, perché l’esperienza fisica del contatto per il cliente è ineguagliabile, avete ragione.

Altri lo faranno volentieri al vostro posto. Pensateci!

Gianluca Diegoli, ha scritto qualche tempo fa un ebook scaricabile gratuitamente: “91 discutibili tesi per un marketing diverso“, che rappresenta una fonte ricchissima di idee e spunti utili ad aiutare a capire come funziona veramente l’Internet marketing. E questo vale anche per gli avvocati.

Credimi, è davvero un esempio di pensiero laterale che presenta nuovi approcci alla gestione efficace del tuo legal marketing.

5 MODI PER COSTRUIRE UN EFFICACE RAPPORTO CON I CLIENTI

CONOSCI L'IMPORTANZA DI UN RAPPORTO VERO CON IL CLIENTE?

Impara sempre a creare un contatto con i tuoi potenziali clienti e a farli sentire coinvolti!

Quando è stata l'ultima volta che hai davvero costruito un contatto con qualcuno?

In realtà, non è facile per molti professionisti aprirsi e permettere alle persone di entrare nella loro vita, ma costruire un rapporto può essere estremamente edificante.

Entrare in empatia con i clienti – realmente convincendoli a PENSARE con te, a CREDERTI ed a SENTIRSI COINVOLTI – è un'abilità ed una tecnica di comunicazione che si apprende con la pratica, e ciò vale anche per gli avvocati più capaci.

Ecco i più efficaci 5 modi per entrare in sintonia con i propri interlocutori e iniziare a costruire rapporti profittevoli.

5 IDEE PER SVILUPPARE IL BUSINESS DELLO STUDIO

TI INTERESSA UNA SOLUZIONE ANTICRISI?

Non è certo un segreto che gli acquirenti dei servizi legali siano estremamente attenti ai costi degli studi, e ciò in particolare durante questo periodo di rallentamento economico.

Studiando le reazioni della clientela, ci sono due cose che alcuni studi hanno già percepito in questo clima:

  • in primo luogo, vi è la necessità di ripensare al proprio approccio allo sviluppo del business dello studio,
  • e, dall'altro, non è adesso il momento di ridurre le attività tese allo sviluppo del business dello studio .

Un articolo di Sharon Caffrey e Rhonda Ulrico  descrive degli interessanti percorsi che, in realtà, sono poi applicabili in qualsiasi economia. Tutte le law firms dovrebbero prendere a cuore i loro consigli, vediamoli assieme:

Heracliaweb

Get Adobe Flash player