WEB, PIL E STUDI LEGALI: COSA CAMBIA?

COME IMPATTERA’ INTERNET SUL MERCATO DEGLI STUDI LEGALI?

Il web sta cambiando le abitudini degli Italiani. Si evolvono l’economia, i comportamenti e i modi di approcciarsi ai problemi della vita.

Già oggi la prima diagnosi delle malattie viene fatta dai pazienti attraverso l’autoinformazione su internet. Quando non è il primo canale di apprendimento resta  sempre il secondo, dove si fa la verifica di quello che refertato il medico offline.

Questo impatterà anche nel modo delle professioni giuridico-economiche.

Il mercato dei servizi sta già crescendo in internet con una media del +10% annuo dal 2009 a 2010. Mentre il PIL di internet in Italia copre il 2% del PIL nazionale complessivo (con ben 31,5 miliardi di euro), Questi dati emergono da uno studio dal titolo “Fattore Internet realizzato da The Boston Consulting Group e commissionato da Google per conoscere il valore complessivo del web in Italia .
Le previsioni di crescita sono però esponenziali e non si fermano nel breve periodo.


Nel 2015 la crescita del valore economico del web sarà aumentata al 13 – 18 per cento annuo arrivando a coprire una quota del Pil nazionale complessivo variabile tra il 3,3 e il 4,3 per cento.

Il trend dei paesi anglossassoni ci dice che il mercato può esplodere in 10 anni quadruplicando il suo fatturato.

I servizi legali sono quindi tra i prodotti che verranno ad essere coinvolti in questo percorso evolutivo con nuove strategie di approccio al cliente, nuove offerte di contatto, nuove tipologie di consulenze e così via. La stessa gestione della pratica dell’assistito o le modalità di management dello studio muteranno incardinando l’evoluzione sulle potenzialità offerte dal web.

Il processo civile sta già sbarcando nel mondo telematico e da marzo 2011 ben 4 Corti d’Appello Italiane, corrispondenti a 4 tra le regioni economicamente più rilevanti (Roma, Napoli, Milano e Venezia), hanno abbandonato la notifica cartacea mettendo i fax in soffitta e transitando verso la sola consultazione on line del fascicolo d’ufficio.

I clienti, potenziali o attuali, trovano oramai centinai di siti che offrono consulenza gratis ed a pagamento mentre si affacciano timidamente i primi studi completamente digitali, dopo che le verifiche dei pubblici registri sono già diventate solo digitale.

La curva dell’informatizzazione dei servizi legali, sia lato utente che lato profesionista, sta salendo ripida.

Fra 10 anni dove sarà il tuo studio legale?

Clicca qui per visualizzare e scaricare l’ebook in pdf.

Se ti va, ci piacerebbe sentire il tuo punto di vista. Scrivici cosa pensi qui giù nei commenti.

Grazie.

Avv. Alberto Vigani

QUI mi trovi su twitter

 

 

 

 

 

Leave a Reply

*

Comment moderation is enabled. Your comment may take some time to appear.

Heracliaweb

Get Adobe Flash player