Category: Lawyer and business

COME DIFFERENZIARSI DALLA CONCORRENZA

COME FARSI SCEGLIERE IN UN MONDO DI CLONI

Nessuno vuole assumere un avvocato, ma ci sono alcuni eventi che portano sia consumatori che imprese alla necessaria ricerca di un legale: ad esempio l’acquisto di un immobile, la richiesta della separazione o del divorzio, l’avviare una società per un investimento immobiliare e così via.

La necessità non voluta capita quando i consumatori si trovano di fronte ad un numero eccessivo di possibili scelte e vogliono ridurre i margini di errore.

Indipendentemente dal campo di attività, la maggior parte dei consumatori e dei titolari di aziende non sa però come distinguere un grande avvocato da uno mediocre.

Ma, perchè gli avvocati sembrano indistinguibili?

TATTICHE PER OTTENERE NUOVI CLIENTI

COME AGGANCIARE UN CLIENTE?

Quali sono le migliori tattiche? Passaparola o incontri dal vivo?

Un recente studio dimostra che la prima attività di sviluppo del business, e quella con il maggior impatto, è fatta di passaparola seguiti da un programma di incontri dal vivo.

Le attività curriculari, capaci di dare referenza, vengono solo in secondo piano, ma sono comunque efficaci.

Ad esempio:

  • Essere citato come un esperto di mezzi dai comunicazione
  • Parlare in piccoli seminari di formazione professionale
  • L'avere svolto attività professionale presso uno studio ben quotato
  • Scrivere articoli che danno referenza (da opinionist) e/o pubblicazioni su testi della stampa specializzata

3 SUGGERIMENTI PER GESTIRE IL RIFIUTO DEL CLIENTE

COME INGOIARE IL TUO ORGOGLIO E AFFRONTARE IL CLIENTE CHE TI RESPINGE

Non c’è dubbio. IL RIFIUTO INFASTIDISCE!

Eppure, il sentire che un cliente ha scelto di assumere qualcun altro può essere un’esperienza che ti apre gli occhi.

Si può sempre imparare da un rifiuto!

Come?

Ecco tre consigli per trasformare il rifiuto in un’opportunità di utile apprendimento.

1. Nonostante il rifiuto, continuare a perseguire il rapporto con il cliente.

Solo perché il tuo possibile cliente decide di non assumerti come difensore non significa che non gli piaci. E, inoltre, non significa che non si incontreranno di nuovo con te.

TI INTERESSA IL PUNTO DI VISTA DEL TUO BUSINESS?

VUOI SAPERE QUELLO CHE PIACE E NON PIACE AI CLIENTI?

Opportunità di lavoro legale per le piccoli e medi studi legali associati esistono anche in questo momento economico: in realtà, forse, quello che conta di più è la capacità di questi ultimi di essere molto competitivi con i costi spropositati delle gradi associazioni professionali.

Un'indagine del General Counsel americano, pubblicata nel numero di agosto 2010, raccoglie le indicazioni di cosa alle società (clienti corporate) non piace dei loro studi legali.

Ecco il punto di vista del cliente aziendale medio.

Quello che non piace al cliente aziendale:

  • La mancata comprensione della sua attività (solo il 41% dei clienti ", dice che gli studi legali capiscono il suo business");

5 IDEE PER SVILUPPARE IL BUSINESS DELLO STUDIO

TI INTERESSA UNA SOLUZIONE ANTICRISI?

Non è certo un segreto che gli acquirenti dei servizi legali siano estremamente attenti ai costi degli studi, e ciò in particolare durante questo periodo di rallentamento economico.

Studiando le reazioni della clientela, ci sono due cose che alcuni studi hanno già percepito in questo clima:

  • in primo luogo, vi è la necessità di ripensare al proprio approccio allo sviluppo del business dello studio,
  • e, dall'altro, non è adesso il momento di ridurre le attività tese allo sviluppo del business dello studio .

Un articolo di Sharon Caffrey e Rhonda Ulrico  descrive degli interessanti percorsi che, in realtà, sono poi applicabili in qualsiasi economia. Tutte le law firms dovrebbero prendere a cuore i loro consigli, vediamoli assieme:

TECNICHE DI PERSUASIONE PUBBLICITARIA PER LO STUDIO LEGALE

VUOI CHE IL TUO STUDIO LEGALE ABBIA PIU' CONTATTI?

Ci sono alcune semplici regole da seguire per persuadere con tecniche di Legal Advertising i potenziali clienti di uno studio legale.

Anche se vari fattori possono influenzare i motivi per cui alcuni clienti preferiscono acquistare alcuni prodotti e servizi da un sito web, la maggior parte dei consumatori vuole risolvere le proprie necessità ed i conseguenti problemi usando i siti web che stanno in alto sulla SERP (Search Engine Results Page) del motore di ricerca, oppure attraverso un sito web notoriamente importante.

Tuttavia, nessuno di questi fattori può essere confrontato con il potere della persuasione.

MARKETING ON LINE DELLO STUDIO LEGALE

SVILUPPO ON LINE DEL CLIENTE E MARKETING DELLO STUDIO LEGALE

E' importante notare che molti studi legali stanno cercando di espandere la propria clientela attraverso la pubblicità su Internet, questo perché Internet è diventato il più grande mezzo di pubblicità legale negli ultimi tempi.

Il giusto mix di:

  • informazione legale,
  • biografia dell'avvocato,
  • web design del sito
  • ed un buon modulo di contatto

faranno in modo di massimizzare le potenzialità di sviluppo per ottenere il miglior risultato on line ed il potenziamento dei contatti di possibili clienti.

Questo percorso sarà l'ideale per gli avvocati che cercano un approccio allo sviluppo etico della clientela, consentendo la miglior informativa, nonchè per poter ottenere la massima attenzione di tale particolare cliente (che arriverà allo studio legale già targetizzato).

COME TWITTER PUO’ AMPLIFICARE LA TUA COMUNICAZIONE?

TWITTER SERVE AL LEGAL MARKETING?

Fai l'avvocato e Ti chiedi: che cosa può fare Twitter per Te?

Con tutti i siti di social networking che ci sono là fuori, è facile sentirsi un pò stressati. Infatti, anche nel mondo degli studi legali si rischia un'overdose di informazioni.

Tuttavia, se Twitter non Ti sembra un altra complicazione da gestire, Ti suggerisco di approfittare delle sue caratteristiche per dare ad una spinta alle Tue relazioni e ai Tuoi contatti.

Ecco come Twitter Ti consente un marketing multi-livello.

MA A COSA SERVE?

 

  • A fare vetrina dei Tuoi servizi:

8 PROGETTI DI LEGAL MARKETING PER IL 2010

PARLIAMO DI TRUCCHI DI LEGAL MARKETING

L'anno che inizia porta con sè nuove progettualità, nuove idee.

C'è ancora un sacco da fare prima di passare alla fase operativa e possiamo prenderci del tempo per pensare a 360°.

Ho letto da poco un articolo di un conosciuto legal blogger statunitense (Trey Ryder), leader in un paese all'avanguardia nel settore, che suggerisce otto progetti per il 2010  volti principalmente a generare nuoni prospect, ovvero potenziali clienti. La maggior parte delle sue osservazioni sono applicabili ai clienti e alle fonti di contatti.

Mi riservo di tornare con una traduzione puntuale del suo articolo e, intanto, vi lascio alcuni dei suoi suggerimenti più accattivanti:

2010: UNO STUDIO LEGALE, UN TEAM

UN TEAM GRANDE O UN GRANDE TEAM?

Per fare una grande parete, non ci vuole un pennello grande, ma un grande pennello.

Questo era lo slogan di una famosa pubblicità di qualche anno fa. Ve la ricordate? Può sembrare strano ma, per me, è uno slogan che va benissimo nel nostro settore.

Per vincere una causa non ci vuole un team grande ma un grande team!!

Non ci credete?

Gli studi molto strutturati (quelli composti da decine e decine di professionisti) rischiano di essere come le multinazionali: elefantiaci  ed incapaci di reagire in real time agli eventi imprevisti. Sono macchine per far soldi (per loro), con ben poca attenzione al cliente.


Heracliaweb

Get Adobe Flash player